"Vogliamo essere autentici": Outconsumer spiega in che modo i brand possono entrare in contatto con i segmenti di pubblico su Twitch

Roc Massaguer, un creatore di Twitch, anche noto come Outconsumer.

22 aprile 2022 | Jareen Imam, responsabile editoriale senior dei contenuti

Roc Massaguer ha sempre amato i videogiochi ed essendo giornalista da oltre 15 anni, ama anche interagire con le persone. Dato che la sua famiglia e gli amici non volevano parlare di videogiochi, ha iniziato a cercare una community online che condividesse il suo entusiasmo.

"Volevo trovare un pubblico con cui parlare di videogiochi. È stato questo a farmi avvicinare a Twitch", ha dichiarato durante una conversazione informale con Sara Pastor, direttore vendite di Twitch Spagna, al Mobile World Congress, svoltosi dal 28 febbraio al 3 marzo a Barcellona, Spagna.

Da quando ha creato il suo canale Twitch cinque anni fa, Massaguer, che usa il nome utente Outconsumer, ha creato contenuti che vanno ben oltre il gaming. Al momento le sue dirette streaming spaziano dai videogiochi allo sport, dalle notizie alla vita quotidiana.

"Visto il modo in cui i creatori possono interagire con gli spettatori, ho pensato che Twitch fosse la piattaforma più adatta", ha affermato. Nel corso dell'intervista Massaguer ha spiegato come creare il proprio pubblico su Twitch e in che modo i brand possono fare lo stesso collaborando con i creatori di Twitch.

Roc Massaguer (Outconsumer) chiacchiera con Sara Pastor, direttore vendite di Twitch Spagna, al Mobile World Congress

Al Mobile World Congress di Barcellona, Spagna, il creatore Twitch Roc Massaguer e Sara Pastor, direttore vendite di Twitch Spagna, spiegano in che modo i brand possono entrare in contatto con i segmenti di pubblico.

Creare una community online

Non è la prima volta che Massaguer si dedica alla creazione di contenuti online. Condivide contenuti digitali su canali online da oltre 10 anni ed è considerato uno dei pionieri del mondo dei videogiochi in Spagna.1 Tuttavia, ciò che ha portato Massaguer su Twitch è stata la presenza di community di appassionati. Su Twitch Massaguer è riuscito a entrare in contatto con un pubblico coinvolto e a creare una community basata su interessi condivisi.

"Quello che mi piace delle dirette streaming su Twitch è che non si tratta di un lavoro. Ho già un lavoro. Al contrario, sembra di condividere una parte di me stesso con una community che non mi segue solo per i miei contenuti, ma anche per i miei interessi, le mie passioni e la mia personalità", ha dichiarato. Questo tipo di supporto da parte della community di Twitch ha dato a Massaguer la libertà e la fiducia di condividere maggiori informazioni sulle sue esperienze durante le dirette streaming. Lo ha anche incoraggiato a pubblicare sul suo canale contenuti che andassero ben oltre i videogiochi.

Ciò che ha aiutato Massaguer a far crescere il suo canale e fidelizzare il pubblico al suo brand è stato coinvolgere nuovamente gli spettatori attraverso storie condivise, esperienze e aneddoti. Ad esempio, durante una diretta streaming potrebbe far riferimento a una diretta che ha fatto su Twitch in passato o a meme che lui e la sua community hanno condiviso e il pubblico che lo segue da anni sarà in grado di cogliere quei riferimenti. Questa capacità di riconoscere le esperienze condivise ha aiutato Massaguer a creare legami più forti con la sua community.

"Quell'esperienza condivisa crea un senso di appartenenza", ha affermato.

Concentrarsi sull'autenticità è una delle strategie più importanti utilizzate da Massaguer per favorire la creazione della community e del brand. "Quando navighiamo su internet cerchiamo qualcosa di autentico. Cerchiamo contenuti con cui identificarci. Che si tratti del format, dei contenuti, delle tematiche o delle esperienze, quando siamo online andiamo alla ricerca di qualcosa che non possiamo trovare nei media tradizionali", ha dichiarato Massaguer.

In che modo l'autenticità può aiutare i brand a collaborare con i creatori di contenuti

Il rapporto di autenticità che ha instaurato con la sua community ha attirato l'attenzione dei brand con cui Massaguer collabora sul suo canale Twitch. Per rimanere fedele a se stesso e al suo pubblico, Massaguer collabora con brand in linea con i suoi valori e il suo stile di vita. "Se non mi ci vedo ad usare un determinato prodotto nella mia vita quotidiana, non accetto l'offerta di quel brand" ha dichiarato, aggiungendo che, quando i brand collaborano con i creatori di contenuti, lavorano anche per instaurare un rapporto con i segmenti di pubblico di quei creatori.

Per generare fiducia e fidelizzazione con le community online, Massaguer ha affermato che brand e creatori dovrebbero collaborare creando esperienze autentiche per i segmenti di pubblico. "Se a un brand interessano solo le visualizzazioni, potrà ottenerle ricorrendo alle varie opzioni offerte dai media tradizionali. Se, invece, vuole connettersi con il pubblico con cui i creatori hanno instaurato un rapporto, allora il brand dovrebbe collaborare a stretto contatto con i creatori in modo da offrire un'esperienza autentica che attirerà l'attenzione dei loro segmenti di pubblico esclusivi", ha affermato.

Ad esempio, Massaguer ha recentemente completato una campagna correlata a un brand in cui ha trasmesso in diretta streaming la partita a un videogioco di cui era appassionato e anche il suo pubblico si è divertito a guardare i suoi contenuti. "È stata una campagna perfetta. A tutti è piaciuto il videogioco e le dirette streaming. E si trattava di contenuti a pagamento.

Io e il brand avevamo un obiettivo comune: presentare a segmenti di pubblico il videogioco e le sue funzionalità multiplayer", ha dichiarato. Tra le campagne brand di maggior successo vi sono quelle in cui il brand si fida del creatore per offrire al pubblico un'esperienza coinvolgente", ha aggiunto.

Raggiungere i segmenti di pubblico laddove si trovano può contribuire a creare conoscenza

Ha dichiarato Massaguer: "Per come la vedo io, la nuova esperienza di marketing non deve interrompere la conversazione, ma va inserita al suo interno. Pertanto, cerco sempre di inserire il brand all'interno della conversazione che sto intrattenendo con il mio pubblico. Credo che questo possa contribuire a creare un'esperienza autentica".

Secondo Massaguer, uno degli errori più comuni commessi dai brand è voler collaborare solo con i creatori di contenuti più seguiti. Tuttavia, ha aggiunto, molti di questi brand non conoscono i contenuti proposti dai creatori e ciò potrebbe creare messaggi incoerenti e, di conseguenza, a campagne fallimentari.

"Per me è impossibile promuovere un brand che non conosco o di cui non parlo regolarmente. Ad esempio, non sarei la scelta migliore per promuovere un film perché non parlo mai di film con il mio pubblico", ha affermato.

Massaguer ha consigliato ai brand che non hanno mai collaborato con Twitch di familiarizzare con l'esperienza delle dirette streaming. Ha poi dichiarato che se i brand guardassero le dirette streaming, imparassero a conoscere le community di Twitch ed esplorassero i contenuti realizzati dai creatori di Twitch, potrebbero posizionarsi meglio per lanciare campagne di successo su Twitch.

Il servizio Brand Partnership Studio di Twitch mette in contatto i brand con il team interno di Twitch composto da specialisti di strategia, produttori ed esperti di videogiochi, per aiutare le aziende a raggiungere e coinvolgere in modo autentico le community di Twitch. E il team di Twitch che si occupa delle relazioni con gli influencer si dedica a mettere in contatto i brand con i talenti rilevanti.

1 Profilo CCCB Outconsumer, 2020, Spagna