L'Oréal ha utilizzato Amazon Marketing Cloud per raggiungere i segmenti di pubblico rilevanti al momento giusto

24 novembre 2021 | Matt Miller, Sr. Copywriter

Molti professionisti del marketing a un certo punto potrebbero porsi una domanda abbastanza ovvia: Quante volte i segmenti di pubblico dovrebbero essere esposti a un annuncio? È una domanda insidiosa alla quale i professionisti del marketing hanno dedicato molti anni di ricerche. Forse il modo migliore per rispondere a questa domanda è iniziare cercando di capire meglio i clienti.

Nella prima metà del 2021 L'Oréal ha utilizzato Amazon Marketing Cloud (AMC) per capire meglio come raggiungere i propri clienti. Quanto scoperto dal brand con l'utilizzo della tecnologia pubblicitaria di Amazon Ads gli è stato d'aiuto per ottimizzare la propria strategia di marketing e la frequenza con cui mostrare la pubblicità.

Trovare la giusta frequenza degli annunci con AMC

Foto di Ducret e Grenier

© Hub Institute

"Tendiamo a credere che investiamo nei media, lavoriamo sulla conoscenza, spingiamo sull'acceleratore, esponiamo sempre di più i nostri consumatori agli annunci, ma grazie a questi strumenti siamo in grado di valutare quando possiamo modificare i nostri investimenti sui media", ha dichiarato Elise Ducret, Chief Marketing Digital Officer di L'Oréal France durante una sessione all'Hub Forum di ottobre. "Utilizzando AMC ci siamo resi conto che dopo quattro esposizioni all'annuncio avremmo potuto riassegnare parte del budget che non era stato pianificato per gli investimenti di remarketing al fine di espandere la nostra clientela e quindi incrementare i budget destinati ad attrarre nuovi potenziali clienti."

Attraverso una serie di test analitici su AMC, L'Oréal ha scoperto che dopo la quarta visione da parte dei clienti di uno dei suoi annunci, i messaggi diventavano meno efficaci, diminuiva la probabilità di conversione dei clienti e L'Oréal non otteneva un forte ritorno sull'investimento.

"Abbiamo dovuto smettere di sottoporre i nostri consumatori a una pressione eccessiva", ha detto Ducret, sottolineando l'importanza di stabilire un limite di frequenza, ovvero un numero massimo di volte in cui un utente vede gli annunci display o video di un brand, "al fine di evitare sprechi di pubblicità."

Cambiando strategia, L'Oréal è riuscita ad aumentare il ritorno sulla spesa pubblicitaria del 53% nel primo mese e dell'87% nel secondo.1 Allo stesso tempo, con i risparmi ottenuti, L'Oréal ha potuto aumentare dal 7% al 44% il budget destinato ad attrarre nuovi potenziali clienti.2

Raggiungere gli acquirenti lungo i loro percorsi omnicanale

Foto di Ducret e Grenier

© Hub Institute

Oltre a creare una strategia migliore per il limite di frequenza, AMC ha aiutato L'Oréal anche a capire meglio come raggiungere i segmenti di pubblico rilevanti al momento giusto lungo i loro percorsi di acquisto omnicanale. Per L'Oréal si trattava di informazioni importanti perché per molti clienti i percorsi di acquisto non sono più lineari. Nel 2020 il 39,6% degli acquirenti francesi ha utilizzato più dispositivi (computer, telefono, tablet) per effettuare acquisti, registrando una crescita del 7% rispetto al 2019 secondo un report del 2021 di Fevad.

Utilizzando AMC, L'Oréal è riuscita a valutare meglio come le campagne di Amazon Ads stessero favorendo il coinvolgimento e le vendite ovunque gli acquirenti trascorressero il tempo come parte della sua strategia omnicanale.

"Non possiamo non tenere conto dell'esperienza omnicanale di cui tutti parlano e dobbiamo valutare tutti i touchpoint in relazione l'uno con l'altro, ma la difficoltà è misurare il tutto. Quindi, strumenti come Amazon Marketing Cloud sono assolutamente fondamentali per permetterci di attribuire veramente l'intero percorso e non fermarci solo all'ultimo clic a cui attribuiamo la vendita", ha affermato Ducret. "Questo ci aiuta a migliorare il nostro media mix ... tenendo conto di questi dati omnicanale, è un fattore che sarà fondamentale."

Contatta subito un account executive di Amazon Ads per maggiori informazioni sull'utilizzo di AMC per un aiuto a raggiungere i clienti giusti al momento giusto.

Fonti

1-2 Dati forniti dall'inserzionista, 2021